giovedì 11 febbraio 2016

SP500 analogie col passato

Se osservate lo storico dello SP500 qui sotto è quantomeno curioso notare come gli ultimi 3 mercati orso siano iniziati nel 2000-2008 e 2016. Ora uno può pensare, sarà che agli orsi piace fare le scorribande sui mercati con cadenza ottennale. Può essere, per carità, ci mancherebbe, magari hanno un orologio interno che si attiva ogni 8 anni ed è più forte di loro, e come fossero in calore, iniziano il rituale dei ribassi...

A pensar male però si potrebbe anche ipotizzare che se i mercati devono crollare lo "possono" fare solo in certi momenti... E che culo guarda caso dal 2000 per ben 3 volte lo hanno fatto con cadenze regolari, 2000, 2008 e 2016, ogni 8 anni. Ora a casa mia si dice che se un indizio di per se non serve a nulla, e nemmeno un secondo, il terzo fa una prova.

Ma cosa mai può essere accaduto in quegli anni dove i mercati sono stati diciamo "lasciati crollare"?

Guarda caso, sempre per pura coincidenza in quegli anni abbiamo avuto lo stesso evento negli USA e la cosa comincia a farsi interessante. Sia nel 2000 che nel 2008  ci furono e ci saranno (nel 2016) le elezioni presidenziali. E che c'azzecca questo, direte. Vero non c'azzecca un bel nulla, solo coincidenza... Uhmm solo coincidenza? Mah...

Ipotizziamo per es. se i mercati crollassero dopo 1 anno o 2 dall'insediamento del nuovo presidente. Risparmi azzerati, recessione, licenziamenti in massa ecc...ecc..., insomma solita storia. Chissà che perdita di consensi per il nuovo presidente eletto da poco... No no, meglio aspettare l'ultimo anno di mandato, almeno se i mercati crollano anche se il presidente in carica perde consensi a chi importa, dopo pochi mesi lascia... Inoltre due piccioni con una fava, si resettano i mercati così il nuovo presidente entrante si prende i meriti, e i consensi, di aver risollevato borse e economia e di aver ridato piena occupazione.

Non mi stupirei affatto se le lobby che finanziano i candidati a presidente foraggiassero le loro mega campagne elettorali coi soldi del parco buoi, nel senso che aprono posizioni short, guadagnano mld di usd con cui una parte finanziano le campagne elettorali di tutti i candidati, azzerano i listini in modo che si riprendano solo dopo l'insediamento del nuovo presidente e  in cambio, ciliegina sulla torta, ovviamente ottengono tutte le garanzie che vogliono per i loro affari, d'altra parte è un lavoro sporco che va in qualche modo ricompensato no?.

Fra altri 8 anni avremo ulteriori conferme.
riproduzione riservata


















riproduzione riservata


5 commenti:

  1. Grazie Angelo, mi piace tanto la tua analisi.
    Luigi

    RispondiElimina
  2. DISFATTISTAAAA... COMUNISTAAAA... PESSIMISTA....
    ma 99 su 100 c'hai colto.
    Bravo Angelo

    RispondiElimina
  3. Ciao Angelo a giudicare dall'ultimo grafo che hai inserito... sono io ad avere dubbi che tu sia barrai sotto mentite spoglie e non il contrario... :)
    Lui ne ha postato uno molto simile...
    ma il tuo è più bello eh...
    ciao!
    Antonio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonio,
      come investigatore privato faresti la fame...:-))
      se vuoi incontrarmi e conoscermi manda email all'indirizzo che trovi sul blog, ci prendiamo un caffè.

      Elimina
  4. Perchè mi dici accussì?
    Avete pubblicato grafici concettualmente simili a distanza di poche ore... ;)

    Grazie per l'offerta molto gradita che presto o tardi spero di poter accettare.
    Mi piacerebbe incontrare qualcuno che se ne capisce davvero e magari imparare (o per meglio dire provare a..) da lui... Tra l'altro ora che ci penso so da sotto quale cielo mi stai scrivendo...

    stamattina la borsetta respira...
    temevo di no dopo le chiusure in oLiente...
    buon per l'italiopiteco medio che può mettere la testa sotto la sabbia per sto fine settinana... salvo soprese antimeridiane...

    Antonio

    RispondiElimina